Da Niedereschach in tutto il mondo

Considerato che “Made in Germany” non è solo sinonimo di qualità eccellente bensì anche di Know-How e competenza specialistica, Touratech AG progetta, sviluppa e realizza i suoi prodotti da sempre, vale a dire dalla sua fondazione, in Germania meridionale. Dallo sviluppo alla produzione, dalla distribuzione al marketing, l’intero team lavora nella sede centrale Touratech, ai margini della Foresta Nera, per soddisfare i desideri e le richieste dei nostri clienti. Non solo i clienti privati ma anche i nostri distributori a livello internazionale ricevono la merce direttamente da Niedereschach.

Quando il fondatore della Touratech realizzò il primo tripmaster per le proprie necessità non immaginava ancora che solo 13 anni più tardi avrebbe diretto la sua ditta innovativa. Il successo della ditta lascia intuire una storia avvincente.

L’essenza originaria dei prodotti Touratech va cercata nel primo bauletto in alluminio costruito dallo stesso fondatore e nel primo tachimetro da bici luminoso. Entrambi furono realizzati da Herbert Schwarz, appassionato di moto e di viaggi, per le sue avventure nel Vicino Oriente, in Africa, negli USA e nel Nord Europa. Per i viaggiatori interessati nulla è più importante della disponibilità di informazioni e della funzionalità: per questo motivo Herbert Schwarz sviluppò ulteriormente i suoi prodotti.

Nel 1990 la situazione era la seguente: era stato realizzato il primo IMO e ne erano stati prodotti 100 pezzi. Grazie a questo tripmaster elettronico era possibile avere informazioni in merito alla lunghezza dei tragitti e ai valori medi, esso memorizzava i chilometri giornalieri percorsi durante tutto il viaggio e segnalava la temperatura del motore e quella esterna. Tutte le informazioni erano fornite da un unico apparecchio: un passo rivoluzionario. Questo consentì alla neonata GBR Touratech di concludere i suoi primi affari.

Una lunga esperienza maturata durante i viaggi nelle zone impervie dell’Africa portò a sviluppare il secondo prodotto, il bauletto in alluminio “Zega”, che deve il suo nome a un piccolo paese dello Zaire che Herbert Schwarz e Jochen Schanz ebbero occasione di conoscere nel corso del loro viaggio in Africa meridionale. Ciò che oggi è un elemento essenziale dei viaggi sulle due ruote, allora era la massima espressione del design e della funzionalità innovativa.

Da quando fu realizzata la BMW Enduro Herbert Schwarz ha viaggiato per il mondo con tutti i nuovi modelli GS. Affidabilità e funzionalità su strada lo entusiasmavano e non c’è da sorprendersi, quindi, che le esperienze maturate nel corso dei viaggi siano confluite nello sviluppo degli accessori per moto. Per tutti i nuovi modelli BMW Enduro Touratech ha prontamente sviluppato accessori indispensabili o esteticamente apprezzabili.

Herbert Schwarz e Jochen Schanz, suo compagno di avventure sulle due ruote e aiutante della prima ora, hanno gestito la Touratech GBR nel tempo libero che avevano a disposizione al termine del loro lavoro “normale”, finché l’impegno non fu insostenibile: tra il 1995 e il 1996 questa diventò l’attività principale per entrambi. Insieme si occupavano di fase: dallo sviluppo alla fornitura e alla produzione fino alla commercializzazione, alla vendita e alla consulenza. Solo a partire dal 1997 sono stati assunti i primi dipendenti. Nel 1998 la Touratech si trasferì in un grande fabbricato nel Niedereschach ai margini della Foresta Nera. Nel 1999 dalla attività esistente è nata la TOURATECH AG.

Oggi il tripmaster e il sistema di bauletti sono affiancati da un’ampia gamma di prodotti.

Per quanto riguarda i sistemi di navigazione la Touratech è presente sul mercato con Garmin e Magellan. Unici sono i supporti per apparecchiature delicate adatti alle moto e alle “piste sconnesse". La Touratech ha sempre un occhio rivolto al mercato: per ogni nuovo prodotto si realizzano i relativi accessori. I software e gli altri supporti elettronici di navigazione sono sviluppati all’interno dell’azienda.

Touratech non si limita a creare accessori per le BMW Enduro: adesso si occupa anche di modifiche globali. Sulla base della F650 si sono realizzate la “Oryx”, la struttura leggera per il divertimento sulle due ruote, la “TT 39” per viaggi rilassanti e la “Rallye”, capace di entusiasmare in gara grazie al suo telaio, alla capacità del serbatoio e al cockpit. Nel frattempo alla “Desierto”, la due ruote da strada, si affianca una rivale: è la „ReVamp“, la più recente creazione BMW GS. In questo modello sono riproposti gli elementi di forza delle GS con un’attenzione al design e all’ottimizzazione del peso. Ci si occupa anche del miglioramento teorico e pratico dei particolari delle Enduro da strada di altre case produttrici.

Andare in moto e viaggiare significano anche trascorrere tempo all'aperto: il reparto “Outdoor” si occupa di tutti gli accessori per la vita nella e con la natura.

Touratech intanto commercializza il 50% dei propri prodotti tramite Internet:  questo permette ai Clienti di informarsi in merito alla ditta, ai dipendenti e ai prodotti. In questo modo Touratech ha Clienti finali in tutto il mondo. La rete degli importatori è costantemente arricchita per garantire un’assistenza sempre migliore ai Clienti stranieri.

La produzione ha avuto un incremento rapidissimo negli ultimi anni. In tempi assai brevi si è passati dalla produzione del Tripmaster IMO che in parte veniva fatta dal tavolo del salotto di casa, ad una produzione modernissima. 

Oggi la Touratech ha circa 250 dipendenti fissi e numerosi altri part-time per svolgere incarichi particolari. Il parco macchine a Niedereschach comprende tagliatrici laser, piegatrici e  robot per saldatura. Vi è un settore che si occupa della parte elettronica, altri adibiti al montaggio finale e all’imballaggio. Touratech è organizzata in piccoli team autonomi che sovrintendono alla produzione.

La logistica dispone di un accurato sistema di commercializzazione e pianificazione della produzione per la gestione e il controllo dei processi, che in parte è stato ottimizzato autonomamente. La commercializzazione punta sulla velocità: ogni richiesta e-mail deve essere evasa il giorno stesso o al più tardi entro 48 ore. Naturalmente il Cliente può contare su una consegna veloce e puntuale, mentre gli addetti alla vendita dedicano molto tempo alle consulenze specialistiche.

Ma a proposito di tutta questa organizzazione non bisogna dimenticare una cosa: quasi tutti i dipendenti sono centauri appassionati. Essi seguono i prodotti dalla progettazione alla realizzazione e poi ancora li provano per primi: tutte queste esperienze confluiscono nel prodotto.

Anche Herbert Schwarz e Jochen Schanz non potrebbero vivere senza le loro moto: non rinunceranno mai ai viaggi in tutto il mondo e al contatto diretto con altri motociclisti.

Perciò potrà sempre capitare di incontrali con i loro stivali impolverati e le moto infangate, sia durante le brevi escursioni attraverso la Foresta Nera, sia durante i viaggi in paesi lontani. Questo è il segreto di Touratech.